L’empatia e il perturbante: Jaspers, La cura della mente

La letteratura di genere  mette il lettore di fronte ad esperienze empatiche quantomeno singolari, che meritano qualche riflessione. Prima di tutto individuiamo il campo critico che meglio di altri ha fatto emergere gli oggetti e le esperienze che ci riguardano. Scrive Andrea Pinotti in  Quasi-soggetti e come-se: l’empatia nell’esperienza estetica, (Psicoart, n.1, 2010): “Fra i teorici contemporanei della letteratura,…

“Chi l’ha visto” e la letteratura

Sono un telespettatore accanito di “Chi l’ha visto” da anni: quando parte la sigla implacabile da sceneggiato anni Ottanta tutti  in famiglia mi guardano con aria di condiscendenza, ma io non mi faccio intimidire.  Prima di procedere vorrei mettere tra parentesi alcune questioni: la prima è se questa trasmissione sia un esempio di tv del dolore, se…