La metafora del vampiro in Elena Croce

  G. Neocleus ne Il mostro e la morte (DeriveApprodi) ricorda come per Marx il vampiro fosse la metafora perfetta del capitale in quanto, cosa morta,   “morto che mangia il vivo”, dove il vivo è, appunto il lavoro da cui il capitalista  estrae il plusvalore, il tempo e in definitiva la vita stessa dell’operaio…