Sentire il tempo (prima della peste)

Dai diari di Tarrou, testimone della peste nella città di Orano, alcuni metodi che facciamo nostri (e che abbiamo, in forme appena diverse, praticato ampiamente): Domanda: come fare per non perdere il proprio tempo? Risposta: provarlo in tutta la sua durata. Mezzi: passare giornate nell’anticamera di un dentista, s’una sedia scomoda; vivere sul balcone nel pomeriggio…